Conferenza Stampa – 13 novembre 2018

Nella Sala dedicata a tali eventi dal Municipio di Rimini si è svolta la conferenza stampa di presentazione delle attività svolte dal Soroptimist in sinergia con le Istituzioni per sensibilizzare la cittadinanza contro la violenza di genere in concomitanza con la giornata del 25 novembre e non solo…

Infatti la Presidente Rita Turci, alla presenza del Vicesindaco Gloria Lisi che ha condiviso e sottolineato l’importanza delle azioni svolte dal club service cittadino, ha ricordato quanto appartenga alla Mission dell’associazione il contrastare ogni azione lesiva della dignità e incolumità delle donne, sostenendo con l’azione e il movimento d’opinione una vera cultura della parità in ogni settore della vita familiare, sociale, economica e culturale.

Quest’anno  in particolare, oltre a partecipare alla Camminata contro la violenza il 24 novembre le soroptimiste “tingeranno di arancione” la città, seguendo la scelta dell’ONU di caratterizzare con questo colore la lotta contro ogni sopruso rivolto alle donne :  “Orange in the World” si tradurrà- nel centro cittadino riminese-  nell’allestimento colorato in questa  tonalità delle vetrine dei negozi aderenti a Zeinta de Borg che hanno entusiasticamente aderito alla proposta del Club; sempre per tenere viva l’attenzione sul fenomeno e rammentare la posizione da tenere nei confronti di tali atti di sopraffazione da alcuni  palazzi cittadini e in punti strategici saranno appesi grandi banner con la scritta “Libera di dire NO” ed infine – a coronare la perfetta consonanza tra Comune e Soroptimist – Castel Sismondo sarà illuminato per un giorno intero proprio in arancione!

Ovviamente nel corso della medesima conferenza stampa, cui ha dato il suo contributo con un video messaggio anche Gessica Notaro, La Presidente ha ricordato i numerosi progetti a livello nazionale e locale che il club porta avanti per rendere concreta questa parte della sua Mission ed in particolare ha menzionato l’inaugurazione della seconda “Stanza tutta per sé” il 27 novembre presso la Compagnia Carabinieri di Novafeltria ( dopo quella aperta a Cattolica in giugno)per rendere meno gravoso alle donne il momento della denuncia delle violenze subite.