Provincia di Rimini e Soroptimist Club insieme per coinvolgere tutto il territorio e dire NO alla violenza contro le donne

La Provincia di Rimini presenta anche quest’anno un cartellone più che mai ricco di iniziative per la Giornata Internazionale dell’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre.

L’iniziativa più visibile è sicuramente ORANGE THE WORLD: portata avanti insieme al Soroptimist Club di  Rimini: la campagna delle Nazioni Unite per illuminare di arancione i monumenti e i luoghi significativi del territorio e dire così NO alla violenza di genere. Si tratta di un segno importante e distintivo che quest’anno, visto anche il momento difficile della pandemia risulta ancora più necessario. Per questo l’Ufficio Pari opportunità della Provincia di Rimini si è impegnato a fornire a tutti i Comuni del territorio il necessario per illuminarsi di arancione e unire così tutta la provincia in una unica scia luminosa arancione. Tutti insieme, uniti, per dare alle donne un segnale importante: non siete sole, i Comuni e la Provincia ci sono, a partire dai due centri antiviolenza e tutta la rete provinciale.
Sempre il 25 novembre,  su Icaro Tv alle ore 21:15 è andata in onda una trasmissione dedicata al tema, un momento di confronto e dialogo con la partecipazione in studio della consigliera provinciale delegata alle politiche di genere della Provincia Giulia Corazzi, la vicesindaco di Rimini con delega alle pari opportunità Gloria Lisi, l’assessore di Cattolica alle politiche sociali Daniele Cerri, il sindaca di Verucchio Stefania Sabba e la presidentessa della commissione pari opportunità di Misano A. Manuela Casalboni. Insieme a loro, da remoto parteciperanno i due centri antiviolenza territoriali, Rompi il silenzio e Chiama chiama, tutte le amministratrici e amministratori dei Comuni della Provincia che con brevi video renderanno omaggio alla Giornata del 25 novembre. Ma ci saranno anche le associazioni della rete, il consultorio dell’Ausl di Rimini e il pronto soccorso di Rimini per mostrare alle donne in difficoltà che le loro porte sono sempre aperte.

Ringraziamo la delegata alle pari opportunità Giulia Corazzi per l’impegno e l’entusiasmo profuso in questa iniziativa che unirà tutti i comuni del territorio.

La strada per contrastare la violenza di genere è ricordare oggi più che mai alle tante donne del nostro territorio che non sono sole, le amministrazioni locali, le associazioni, gli enti pubblici, i centri antiviolenza ci sono!!  Un’unica grande rete che oggi si mostra in tutta la sua forza e volontà di lavorare insieme per dare delle risposte efficaci contro quella che è una vera e propria emergenza.

 

Alcune foto dei monumenti illuminati: