Incontro con Antonella Polimeni, 24 febbraio

La Magnifica Rettrice dell’Università La Sapienza di Roma ospite del Soroptimist Club di Rimini, mercoledì 24 febbraio su Zoom

Come rompere il “soffitto di cristallo”

Per la prima volta dalla sua fondazione, oltre 700 anni fa, l’Università La Sapienza di Roma, l’Ateneo più grande d’Europa, ha eletto una donna alla sua guida. E’ la professoressa Antonella Polimeni, medica, odontostomatologa con particolare impegno sui bambini con bisogni speciali e con patologie orocraniofacciali. Da più di 25 anni impegnata nella ricerca e nella didattica nella stessa Università, è stata eletta Magnifica Rettrice ( così ha voluto essere chiamata, perché così in italiano corretto si declina il vocabolo) al primo turno elettorale con il 60,7 per cento delle preferenze.

Durante l’incontro con le numerose socie del Soroptimist Club di Rimini, la Professoressa Polimeni ha illustrato gli obiettivi ambiziosi, rilevanti e ampiamente condivisibili, che si propone di raggiungere durante il suo mandato. La chiave di volta, a suo dire, per il futuro, è la ricerca transdisciplinare, una contaminazione tra i saperi che porta alla loro unitarietà e al raggiungimento degli scopi prefissati. Occorre inoltre modulare l’offerta formativa con una attenzione alle richieste del mondo del lavoro e accelerare il reclutamento delle risorse docenti con la semplificazione amministrativa e la premialità del merito in modo da favorire i numerosi validissimi ricercatori delle Università italiane e anche, ove opportuno, richiamare “ cervelli “ora all’estero.

Ha sottolineato quanto sia importante potenziare la “terza missione”, aprire cioè le Università ai territori per ricomporre la frattura, spesso presente, tra mondo della scienza e società.

Alla domanda di una socia che le ha chiesto come può una donna arrivare ad occupare una posizione così importante, fino ad ora retaggio pressoché esclusivo degli uomini, la sua risposta è stata : Pari opportunità con pari capacità! E’ necessario un impegno dello Stato per le politiche di conciliazione famiglia-lavoro e un impegno delle donne nel lavoro, nello studio, nell’aggiornamento continuo, perché conoscenza e studio sono gli elementi fondamentali per ottenere una piena autorevolezza oltre che una completa autonomia.

Alla fine della serata numerose socie si sono rallegrate con la Magnifica Rettrice per la ricchezza dei contenuti del suo intervento e per la chiarezza espositiva. Tra gli intervenuti la socia Maria Dora Magi e il marito Marco Magi, entrambi odontostomatologi, che hanno offerto al Soroptimist Club di Rimini l’opportunità di incontrare una donna di così alto profilo umano e professionale.

Qui sotto la locandina dell’evento e qualche immagine della serata